NON SCUOLA “KIRIKU”

Località: Buttigliera d’Asti (AT)

Nome: Scuola Libera Kiriku

Anno in cui è nato il gruppo: 2015-2016

Obiettivi/attività

Nessuno educa nessuno, nessuno si educa da solo, gli uomini si educano insieme, con la mediazione del mondo.” – Paulo Freire
Si educa attraverso ciò che si dice, di più attraverso ciò che si fa, ancora e di più attraverso ciò che si è.” Ignazio di Antiochia

A Poirino nel 2015 abbiamo dato vita alla Scuola Libera Baloo; il progetto educativo è d’ispirazione libertaria dove, con questo termine, si intende l’impostazione metodologica secondo cui ogni bambino ha tre diritti fondamentali: “a influenzare il proprio percorso d’apprendimento in base alle inclinazioni personali; ad avere lo stesso peso degli adulti nell’istituzione delle regole e nella risoluzione dei conflitti; a non essere giudicato”. Il progetto ha come scopo quello di affiancare e sostenere a livello educativo e didattico le famiglie che scelgono l’istruzione parentale per i loro figli.
[...]
Il nome del progetto Baloo è stato scelto dai bimbi dopo la lettura del Libro della Jungla. Nel 2016 il progetto cresce, cambia sede e si struttura in modo da offrire ai nostri piccoli amici una “non- scuola” sempre più felice e in grado di accogliere, educare e far apprendere. Da qui la volontà di sottolineare questo cambiamento con un nome nuovo, Kirikù, il bambino indipendente e saggio protagonista di “Kirikù e la strega Karabà”, pronto a vivere per aiutare la sua gente e restituire armonia al villaggio.

Informazioni

Se siete curiosi, interessati, dubbiosi o entusiasti e volete saperne di più:

mail: scuolaliberakiriku@gmail.com
facebook:
https://www.facebook.com/Scuola-Libera-Kirik%C3%B9-488926514595361/
riferimenti telefonici:
Simone – 3458801500 / Giulia – 3335234665

Materiali e documenti

Un’intervista a Radio Blackout a Simone Zito: Ore 9: in classe si autogestisce la conoscenza http://radioblackout.org/2015/09/ore-9-in-classe-si-autogestisce-la-conoscenza/
http://radioblackout.org/2016/04/nessuno-educa-nessuno-nessuno-si-educa-da-solo/